Il procedimento di produzione della bottarga

07/10/2014

Il procedimento di produzione della bottarga


La bottarga è nata dal bisogno dei pescatori di avere con sé un alimento di facile conservazione nelle lunghe giornate in mare proprio come il pane carasau, il pane tipico dei pastori della Barbagia. 
La produzione della bottarga riprende fedelmente lo stesso procedimento del passato in cui, dopo la cattura del pesce, si estraevano le uova lavandole accuratamente. Le stesse venivano poi messe sotto sale e successivamente pressate per favorire l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Si otteneva così la bottarga, che veniva adagiata su scaffali in legno o apposite rastrelliere nei cortili tipici delle abitazioni sarde. Il maestrale e il clima  umido proprio delle zone lagunari e degli stagni, di cui la Sardegna abbonda, completavano l’asciugatura del prodotto a cui seguiva poi l’essiccazione. 
 
In Smeralda ricreiamo tutta la magia e il gusto di un prodotto antico e completamente sardo con un metodo di produzione all’avanguardia anche per l'attenzione alla salubrità e alla sicurezza alimentare, dando vita a una bottarga di qualità eccellente.
 
Fin dalle prime fasi di lavorazione selezioniamo solo le baffe migliori e le facciamo riposare per diversi giorni in ambienti ventilati, a temperatura costante.  Grazie a un controllo continuo del grado di asciugatura ed essiccazione il prodotto mantiene la sua naturale forma, consistenza e colore.

Abbiamo in assortimento la bottarga in baffe (intera) di diverse fasce di peso, la bottarga grattugiata confezionata in comode buste sottovuoto e in eleganti vasi di vetro. La singolare lavorazione del prodotto grattugiato mantiene totalmente integre le piccole uova del muggine preservandone tutto il valore nutritivo  e l'esclusivo gusto originale della bottarga Smeralda. Anche in questo caso le moderne tecnologie adottate dall’azienda consentono di ottenere un prodotto davvero speciale. 

Grazie alla consolidata organizzazione la nostra bottarga è apprezzata non solo in Sardegna ma in tutto il mondo, dove siamo diventati da tempo ambasciatori della tradizione e della cultura del buon cibo della nostra isola.

« torna indietro Acquista